Scarpe da punta: quanto è importante trovare quelle giuste?

0 views Leave a comment

scarpemagazine!Se doveste pensare a una categoria di persone che lavorano “con i piedi”, chi vi verrebbe in mente? A noi viene subito da pensare ai ballerini. Laddove si lavora coi piedi, è bene ricordarlo, si lavora con le scarpe! Quanto sono importanti le calzature giuste per una ballerina classica?

Nell’ambito della danza, come in quello della moda, la comodità, se si parla di calzature, non è donna. Non parliamo, ovviamente, solo di danza classica, ma del ballo in tutte le sue sfaccettature. Sono celebri le parole di Ginger Rogers, la bionda ballerina che danzava con Fred Astair: “Sulla scena facevo tutto quello che faceva Fred Astaire, e per di più lo facevo all’indietro e sui tacchi alti”. Le scarpe di Ginger dovevano essere assolutamente perfette quando ballava: figuriamoci quanto sia importante che una scarpa sia quella giusta per una ballerina classica! Le ballerine classiche hanno bisogno di cambiare scarpe da punta molto spesso. A volte una scarpa può durare addirittura il tempo di uno spettacolo solo.

Sarah Wroth, ballerina, ha parla in questi termini delle scarpe da punta: “L’evoluzione della carriera di una ballerina”, spiega la Worth: “è nel processo di ricerca dell’esatto costruttore [di scarpe] che le permetta di danzare al meglio”. Le scarpe giuste sono state trovate, dalla danzatrice del Boston Ballet, presso la Freed of London, casa produttrice inglese che confeziona delle meravigliose scarpette da punta fatte a mano. Sono, dunque, le scarpe a fare la ballerina? Se manca il talento, la dedizione e la passione, ovviamente, non se ne fa nulla, ma le capacità di una ballerina, senza le scarpe giuste sono addirittura mutilate.

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento