ECOSCARPE. TIMBERLAND LANCIA MODELLI PER L’AMBIENTE

0 views Leave a comment

Al Brera Design District, Timberland lancia la collezione footwear ecosostenibile

TIMBERLAND collezione Rebotl 1

 

Timberland partecipa per la terza volta alla Design Week consolidando la sua presenza in Piazza XXV Aprile, presentando un progetto che rappresenta l’Alto valore etico di rispetto per l’ambiente e sostenibilità, che caratterizza il marchio. Tramite la prestigiosa collaborazione del pluripremiato studio di Giò Forma, composto da designer, architetti e artisti Una maestosa installazione alta 6 metri si ergerà in Piazza XXV Aprile, a Milano, dal 9 al 14 aprile, integrandosi perfettamente con il concept di questa edizione del Brera Design District, Design your Life: la progettazione sostenibile e consapevole delle proprie scelte. Robotl è un Supereroe. Un’entità concepita e volta a mostrare come scelte sbagliate e la poca cura di gesti e comportamenti quotidiani, portino a “creare” mostruosità che stanno inquinando l’ecosistema. Attraverso la sua guida educativa, tutti noi come Robotl possiamo diventare dei supereroi… supereroi della sostenibilità.

 

L’opera sarà realizzata nel corso delle prossime settimane a seguito di un’attenta e meticolosa ricerca di pezzi, scarti di produzione provenienti dall’industria del design e una parte consistente di bottiglie di plastica riciclata con l’intento di trasformare elementi inquinanti in qualcosa di significativo, perché dal riciclo nasca il riutilizzo e la sensibilizzazione a ridurre le fonti di inquinamento nelle azioni di ogni giorno.

 

Ad ispirare il nome del supereroe è la nuova collezione footwear ReBotl brevettata da Timberland e lanciata in anteprima proprio in occasione del Salone del Mobile. Questa capsule collection è espressione della filosofia intrinseca nel DNA del brand e di una mission costante in tema di sostenibilità e sviluppo di un prodotto sempre più eco-sostenibile.

 

Rebotl prende il nome dalla tecnologia utilizzata e comprende 5 differenti proposte che contengono ognuna il 50% di PET riciclato: tre oxford, una chukka e uno scarponcino alpine. Rebotl è infatti un filato leggero e traspirante realizzato con l’equivalente di 6 a 8 bottiglie di plastica a seconda del modello. Questo processo tecnologico parte dalla fase di raccolta delle bottiglie di plastica PET non biodegradibili, le quali vengono riciclate e trasformate in filati RPET (polietilene tereftalato riciclato): un materiale che può essere utilizzato su diverse tipologie di prodotti e il cui scopo è quello di ridurre quasi completamente l’impatto ambientale di svariati processi di produzione.

 

You must be logged in to post a comment Login

Lascia una risposta