FOLIAGE AUTUNNALE, RIVE GAUCHE PARIGINA, ROCK DECADENTE: IL MIX PERFETTO DEI CUISSARDES CHANEL

0 views Leave a comment

“L’autunno è una seconda primavara, dove ogni foglia è un fiore”. Avrebbe detto così Albert Camus degli stivali in stile romantico-decadente di Chanel, ispirati ai parchi parigini e alle lunghe passeggiate cittadine autunnali.

 

Cuissardes Chanel

 

I cuissardes in pelle scamosciata/metalizzata ispirati al foliage dei parchi dove portano tutte le boluevard di Parigi. Questi splendidi stivali dal fascino vintage e retrò ci portano dritti dirtti in Midnight in Paris, da Woody Allen, quando il regista fa dire a Marion Cotillard. “Che Parigi esista e qualcuno scelga di vivere in un altro posto nel mondo sarà sempre un mistero per me!”. 

 

midnight in paris

 

Sembra essersi ispirata proprio al film di Woody la maison Chanel, nel proporre cuissardes dalle

atmosfere bohemien, un po’ maledette e un po’ rockeggianti. Ci ricordano la pioggia, la rugiada fresca mattutina, le foglie che racchiudono colori e profumi,  una tavolozza di colori che dal castano scala al dorato: tutto questo e molto altro sono questi splendidi stivali.

 Tacco basso e punta kitten, gli stivali Chanel al ginocchio cingono la gamba e accompagnano in quegli outfit comfort zone a prova di freddo.

Il modo più comune per indossarli è sicuramente sotto alle gonne corte e un po’ sbarazzine. Scegli modelli morbidi, magari a pieghe e in tinta unita, perché gli stivali da soli fanno già metà del tuo look. Combinali a capi casual ma assolutamente sobri, per poterti sbizzarrire soprattutto con il design. Molto belli da accompagnare ad abiti in maglia e camicioni oversize, o ancora a lunghezze longuette che superano l’orlo dello stivale non lasciando intraverdere la gamba. E per completare, gioiello dorato e chignon.

Ci ricordano la letteratura simbolista, Baudelaire e le strade della sua romantica Parigi, Shostakovich e il suo The second Waltz. Ci ricordano che tutti noi abbiamo “un bisogno disperato di Chanel!” (Il Diavolo veste Prada).

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓