Mocassini Ugg: una “pantofola” per uscire?

0 views Leave a comment

UGG è indubbiamente un marchio capace di accendere forti discussioni: qualcuno considera le sue scarpe iconiche – il classico stivaletto a metà polpaccio – esteticamente orribili, altri rispondono che non hanno eguali per comodità e calore; noi stessi le abbiamo recensite positivamente in un nostro vecchio On the Road.

In ogni caso, un dato incontestabile c’è: hanno spopolato da quando, anni fa, furono indossate da Pamela Anderson durante lo shopping, e continuano a resistere sul mercato. Se per molti rimane difficile capire quale sia, hanno indubbiamente una chiave di successo che le ha rese popolarissime.

Nonostante questa ambiguità – chi le considera belle, chi brutte – come scarpa del giorno di oggi vi propongo una UGG che non esito a definire terribile. Su MyTheresa viene a ragione abbinata a un pigiama, eppure sul sito ufficiale del marchio viene consigliato di abbinarla a una gonna in tulle di lunghezza media o a un paio di pantaloni di lino. Le applicazioni floreali, lungi dal dare una “sfumatura femminile” come viene dichiarato nella descrizione, danno a un mocassino che già di per sé – per colore e forma – sembra una pantofola da casa, un tocco infantile.

Con questo freddo, indubbiamente non è un errore acquistarle se volete stare comode e calde in casa, ma questo scopo può essere facilmente raggiunto anche con meno di 150 euro. Non trovate?

(Clicca su una foto per sfogliare la gallery)

 

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓