APRE A LONDRA LA BOUTIQUE ERMENEGILDO ZEGNA CON LA PRIMA CAPSULE COLLECTION SU MISURA

0 views Leave a comment

810

Debutta in esclusiva nel solo negozio di Londra, appena inaugurato al civico 37-38 di New Bond Street, la prima collezione di scarpe Ermenegildo Zegna su misura, creata dall’attuale direttore artistico della maison Alessandro Sartori, già attivo nel prestigioso staff dello shoemaker Berluti .

Sartori sa bene come nasce una scarpa superbamente confezionata, inoltre, dall’alto dei suoi trent’anni nell’industria della moda, ci assicura che il suo entourage pullula di persone molto stilish. È proprio dal connubio di questi due elementi che nasce questa capsule collection interamente su misura che inaugura la sua prima linea di scarpe come responsabile artistico della illustre casa di moda.

immagine-a

Composta da nove diversi modelli, la collezione trae direttamente ispirazione dalle idee di nove amici di Sartori provenienti da tutto il mondo, dotati di una mente creativa e “sartoriale”, e dai nomi dei quali deriva il nome di ciascun modello.

La gamma di stili presenti nella collezione è ampia e variegata: dal modello David (un mocassino casual con lacci ispirato a un mercante d’arte), al Benjamin, (una double monk – ossia scarpa chiusa con fibbie – il cui omonimo ispiratore è un danzatore e coreografo francese).

immagine-c

Ma la collezione comprende anche un modello Jodhpur, ossia uno stivaletto basso con bordo alla caviglia (la scarpa Zach, dal nome del biker di Los Angeles conosciuto durante una tappa ciclistica in Italia),  un modello Oxford (la Adam, creata per un amico chitarrista e compositore che Sartori conobbe anni fa a Soho) e un  paio di gusset, ossia di calzature con inserti elastici laterali (le Timothy, che si rifanno a uno chef di origini australiane che gestisce un raffinato bistrot a Parigi, rinomato per il suo fois gras).

Le loafer Patrick (ispirate da un autore di testi molto stimato da Sartori) sono dei mocassini semplicissimi  caratterizzati da uno stile senza tempo e da linee estremamente pulite.

immagine-e

Bellissimi (e versatili) anche i mocassini punzonati Alexander, dal nome del bartender autore dei mojito più buono di tutta Milano. La collezione si avvale inoltre del modello David, ispirato da un amico mercante d’arte, sofisticato ed elegante come queste loafer impreziosite da laccetti . Dall’illusionista polacco Sean trae invece ispirazione l’omonimo modello, una scarpa stringata con piccolo decoro di forellini in punta chiamato “medallion”.  Di foggia molto simile, ma completamente lisce, le Oxford eleganti con punta quadrata déco che Sartori ha creato per Michael, il suo sommelier di fiducia.

immagine-f

Se siete dalle parti di Londra, chiamate il +44 (0) 297 518 2700 e prendete un appuntamento per il vostro primo fitting.

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓