“Salviamo Le Scarpette Rosse Di Dorothy”: Il Crowdfunding Per Restaurare Il Simbolo Di “Il mago di Oz”

0 views Leave a comment

Le scarpe rosse indossate da Judy Garland nel film del 1939 Il mago di Oz, tratto dal libro Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum, dal 1979, sono conservate al Museo Nazionale di Storia Americana dello Smithsonian Institution di Washington, negli Stati Uniti, che ha avviato una campagna di crowdfunding su Kickstarter. Lo scopo è raccogliere fondi per finanziare il restauro delle scarpe e per acquistare un nuovo contenitore pensato per rallentarne il deterioramento. Quasi sempre rimaste esposte al pubblico un tempo color rosso acceso e ora sbiadite a causa della luce.

Le scarpe, molto fragili, sono completamente ricoperte di paillettes e fatte di 12 materiali diversi, tra cui il feltro rosso sotto le suole che serviva a attutire il rumore dei passi di danza dell’attrice. La parte che richiederà più attenzione da parte dei restauratori saranno proprio paillettes: negli anni Trenta erano fatte di gelatina.

Nel film e nel libro hanno il potere di riportare chi le indossa a casa propria battendo i tacchi l’uno contro l’altro, chiudendo gli occhi e recitando «Nessun posto è come casa»; Dorothy, la protagonista, le indossa dopo che magicamente sono arrivate ai suoi piedi da quelli del cadavere della strega crudele dell’Est, schiacciata dall’arrivo della casa di Dorothy nel regno di Oz.

La campagna, lanciata il 17 ottobre, ha già raccolto più di 240mila dollari dei 300mila richiesti.

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓