Let’s imagine: TAILOR SWIFT e LOUBOUTIN

0 views Leave a comment

ScarpeMagazine_Taylor_02Nascere in un piccolo paesino della Pennsylvania ascoltando musica country, adorando leggere poesie per trovarsi ventisei anni dopo alle vette delle classifiche musicali mondiali non è un percorso scontato né tantomeno programmato, è impegno, dedizione, sacrifici, doti artistiche e fisiche e trovarsi al posto giusto nel momento giusto. E questo Taylor Swift lo sa, perché la scalata se la è guadagnata un gradino alla volta. Le sue doti artistiche di cantautrice sono innegabili, ma da qui a diventare il personaggio pubblico con attualmente più follower al mondo è necessario quel quid che faccia scattare la scintilla tra l’artista e il suo pubblico.

Lo spettatore che segue il suo idolo ha bisogno di sentirsi raccontare una storia più o meno reale su chi segue assiduamente, su chi difende alla stregua di un parente anche contro l’evidenza, su colui su cui sente di poter scommettere, perché si crea un contatto con l’artista che lo rappresenta o comunque che incarna le sue aspirazioni, le sue sue reali o presunte storie d’amore, ma che comunque possiede come qualunque essere umano le sue debolezze. Taylor ha saputo attraverso la sua musica e le sue parole, specialmente all’inizio della sua carriera, trasmettere emozioni autentiche, ed è stato proprio questa la chiave del suo successo; da qui diventare il personaggio pubblico che ha assicurato per 40 milioni di dollari le sue gambe, perché elemento imprescindibile per il suo successo, anche se lei effettivamente è una cantante, racconta il salto successivo, quel salto che si compie per creare una celebrità.

Ciò che la rende autentica però sono le sue interviste, da cui traspare quella forza istintiva di chi, alla sua età, sente l’esigenza di ancorarsi saldamente a terra, alle ScarpeMagazine_Taylor_01relazioni salde della famiglia autentica, che fortunatamente lo star system non ha corrotto.

Si addice allo stile della giovane cantante questo modello Louboutin per la prossima primavera-estate, coniugato in più colori, dal nome Rivierina. Lo stile sobrio, essenziale ma vezzoso e fresco allo stesso tempo, dona al piede che lo indossa una grazia e leggiadria particolari, proprio come quelle di Taylor Swift. La costante della scarpa è il cinturino alla caviglia, sempre in pelle laminata oro, che cinge con un altro laccio la parte posteriore del tallone. La tomaia invece si coniuga in vari colori che spaziano dal rosa degli zuccherosi cupcakes al giallo canarino, dall’essenza lucida, ma non glassata. Tacco e bordatura del soletto sempre coperto in vernice nera o color nude, come si addice alle Louboutin d’annata!

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓