Come pulire le scarpe scamosciate senza rovinarle

0 views Leave a comment

Belle, eleganti, e disponibili in tanti colori fashion: alcuni tra i più bei modelli di scarpe e stivali disponibli in commercio sono realizzati in pelle scamosciata. Si tratta, però, di un materiale molto delicato che, soprattutto nel periodo invernale, rischia di rovinarsi facilmente.

La pioggia e il fango, infatti, le possono segnare in modo grave, rovinando il loro fantastico appeal. Cosa fare allora? Sarebbe meglio non comprarle? Assolutamente no. Sono così belle che non se ne può fare a meno. Sicuramente, se possibile, è preferibile evitare di indossarle nei giorni piovosi, stare attenti a dove si mettono i piedi e se, malauguratamente, dovesse capitare di sporcarle, seguire i nostri consigli per pulirle in modo accurato.

Vediamo come si fa.

Nel caso in cui le scarpe si siano sporcate, evitate di lavarle con acqua perchè la macchia potrebbe allargarsi. In generale, ricordate che l’acqua stessa può lasciare degli aloni su queste scarpe delicate, per questo è bene provare altri rimedi “della nonna”.

Il primo è quello della mollica di pane: se la macchia è ancora umida, si può provare ad eliminarla strofinandoci sopra della mollica di pane. Lo scopo è quello di fare assorbire lo sporco e l’unto, senza lasciare aloni.

Per ripulire le scarpe dalla polvere e dalla sporcizia accumulata durante la giornata, che le rende opache e spente, il metodo più efficace è spazzolarle con gli strumenti appositi che si trovano in commercio. Nei negozi, infatti, potrete trovare delle spazzole dedicate a questo tipo di calzature. In alternativa, potete utilizzare delle spazzole con le stole rigide, evitando però di premere troppo forte, per non lasciare segni sul materiale.

Se sul tessuto sono rimaste macchie di acqua, potrete cercare di eliminarle andando a sfregare con un panno umido tutta la scarpa, e non solo la zona interessata, per poi lasciare asciugare lontano da fonti di luce o calore di calore, che potrebbero rovinare il pellame.

In caso si tratti di macchie di fango, invece, è consigliabile lasciare asciugare la macchia. A quel punto si può intervenire con la spazzola e poi ravvivare con un panno umido.

Se le nostre scarpe scamosciate sono oleose e ancora fresche, bisogna provare ad assorbire la macchia con l’aiuto del borotalco e dopo circa 30 minuti spazzolate con uno spazzolino da denti.

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓