La caduta di Lisa Fusco? Tutta colpa delle scarpe cinesi

0 views Leave a comment

Chi ama le scarpe sa che ci sono alcuni modelli che possono fare male al nostro fisico. Oggi, prendiamo spunto da una vicenda attuale, quella della caduta di Lisa Fusco, per sottolineare che, oltre ad evitare di indossare esclusivamente scarpe troppo alte o troppo basse, è anche bene scegliere modelli che siano realizzati in modo corretto e con materiali di buona qualità, capaci quindi di sostenere il nostro peso e di accompagnare in tutta sicurezza i nostri movimenti.

Tutti, più o meno, abbiamo appreso della caduta della Fusco mentre tentava di fare la spaccata nel corso della trasmissione di Raiuno, “Mezzogiorno italiano”. La scena è stata proposta tantissime volte sui più noti canali televisivi ed è super cliccata su YouTube.

Ad alcuni giorni di distanza dall’accaduto, la soubrette, ospite di “Pomeriggio Cinque”, ha svelato il retroscena della spaccata non riuscita, che le ha procurato la rottura di un braccio e anche un’enorme visibilità: “Tutta colpa delle scarpe dei cinesi. Non erano le mie solite scarpe. Quel tacco, evidentemente di bassa qualità, avrà fatto una deviazione, mi ha fatto sbilanciare in avanti e io sono caduta come un sacco di patate. Mi sono accasciata perché non sentivo più il braccio. Ho provato più volte ad alzarmi ma poi ho avvertito dolore e mi è mancato il respiro” – ha spiegato la Fusco a Barbara d’Urso. “Adesso sto bene. Sono solo rimasta male per le cattiverie scritte sui social. La cosa più brutta è quando scrivono che ho fatto finta. Ma sono tutti dottori?”.

Adesso, nonostante le numerosissime richieste da parte di fan e conduttori televisivi, le spaccate sono momentaneamente sospese, almeno per trenta giorni e, sicuramente, affiderà le sue prossime esibizioni a scarpe realizzate in modo preciso e di qualità superiore, quindi più sicure.

Intanto, sui social network, i divertenti “meme” sulla caduta sono diventate virali.

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓