Miti e ricordi (ai piedi) dei favolosi 80’s

0 views Leave a comment

Con una vena nostalgica passiamo in rassegna le top shoes degli anni ’80: decennio all’insegna della musica pop, dei leggins (allora li chiamavamo fuseaux), degli scaldamuscoli sopra le scarpe con il tacco, delle sneakers.

Il look doveva essere assolutamente esagerato, a volte anche trash (pensiamo alle pettinature contenute a fatica nelle fasce e i maxi fiocchi per capelli), colorato (vi ricordate  l’uso smodato dei colori fluo?), oversize (dalle maglie extralarge alle spalline utilizzate in qualsiasi tipologia di giacca o cappotto): insomma una vera e propria giungla  di tra-vestimenti!

Tra le top shoes non possiamo non annoverare: in fatto di sneakers sicuramente le Converse All Star alte, basse, nere o coloratissime (ma non le mettiamo ancora oggi?); le Air Jordan lanciate dal brand Nike, le Reebok High Top o Freestyle bianche o nere utilizzate per fare ginnastica aerobica ma entrate a far parte del look quotidiano. Le flip flop, oggi soppiantate dalle diffusissime Havaianas, avevano tutte un elemento comune sia sulle fasce sia nelle suole: l’arcobaleno ai tuoi piedi!

Negli anni ’80 a differenza dei due decenni precedenti tornano di moda anche le scarpe con il tacco: gli eccessi alla Dinasty si fanno largo anche ai nostri piedi.

E per soddisfare defitivamente la nostra voglia di revival non possiamo accennare last but not least alle Jelly Shoes o jellies: scarpe in PVC nate nei primissimi anni ’80, spesso impreziosite da glitter, tendenza rispolverata in questa estate 2015, come abbiamo evidenziato qui, rivisitate anche recentemente dal brand Moschino in collaborazione con Kartell.

↓ DAI UN'OCCHIATA ANCHE A QUESTI ARTICOLI ↓